Edizione 2018: Sogni

I “sogni”, il tema centrale della V Edizione di Sicilia Dunque Penso

Caltanissetta e il suo centro storico, dall’area pedonale di Corso Umberto al quartiere Provvidenza, per il quinto anno accolgono, nel mese di maggio, il festival della cultura Sicilia Dunque Penso. Un evento organizzato dall’associazione Sicilia Dunque Penso in collaborazione con il Comune di Caltanissetta, la Pro Loco nissena e anche l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, Ambito Territoriale per la Provincia di Caltanissetta e Enna per quanto riguarda la sezione “Spazio Scuole”. Artisti, scrittori, docenti, imprenditori e non solo si alternano a Caltanissetta tra il 31 maggio, 1 e 2 giugno per prendere parte alla manifestazione, che ha quest’anno come filo conduttore “Sogni”, prevedendo anche due anteprime: il 14 maggio con il notaio Andrea Bartoli, colui che ha fondato insieme alla moglie il Farm Cultural Park di Favara, il 28 maggio invece con l’imprenditrice Ornella Laneri, Presidente della Fondazione OELLE, “osservatorio contemporaneo sul Mediterraneo, luogo di diffusione e transito di millenarie culture che guardano al futuro attraverso l’arte” e si muove tra molti progetti, idee, obiettivi.