Spazio Giovani: gli studenti al festival letterario

Spazio Giovani: gli studenti al festival letterario

Anche quest’anno, come già nella scorsa edizione, d’intesa con l'Ufficio scolastico provinciale di Caltanissetta, è stato previsto uno spazio per la partecipazione degli studenti delle scuole nissene. Nelle mattine del 5 e del 6 ottobre gli studenti delle scuole superiori, che in queste settimane si stanno preparando sotto la guida dei docenti, animeranno il centro storico con delle attività laboratoriali sul tema legàmi.
Le attività saranno destinate ad un pubblico composto prevalentemente dagli studenti delle scuole primarie e medie e creeranno un momento di condivisione e socializzazione tra arte, musica e letteratura.

Nello specifico, giovedì mattina, 5 ottobre, i ragazzi intratterranno gli studenti delle scuole primarie, mentre, nella mattinata del venerdì, gli alunni delle scuole secondarie di primo grado.

Per l’occasione Roberta Leonardi, direttrice della SCAT, l’azienda che eroga il servizio pubblico urbano di Caltanissetta, metterà a disposizione due autobus da sessanta posti, in modo da permettere ai ragazzi di raggiungere con facilità i luoghi del festival.
Il prezioso contributo mette in luce non solo l’importanza data alla presenza dei più giovani all’evento, ma ribadisce ancora una volta l’obiettivo di Sicilia dunque penso, ovvero quello di dare un’immagine nuova e diversa della città di Caltanissetta attraverso la cultura e la collaborazione.

Fanno parte dello staff organizzativo i ragazzi dell’alternanza scuola - lavoro del Liceo Classico Linguistico e Coreutico “Ruggero Settimo”, dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “A. Manzoni - F.Juvara” e dell’Istituto Tecnico Economico e Tecnologico “Rapisardi - Da Vinci”.

Hanno aderito all’iniziativa: il Liceo Classico Linguistico e Coreutico “Ruggero Settimo”, l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “A. Manzoni - F.Juvara”, l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “A.Volta”, l’IISS “S. Mottura”, l’Istituto Professionale per i Servizi l’Industria e l’Artigianato “Galileo Galilei”, l’Istituto Tecnico Economico e Tecnologico “Rapisardi - Da Vinci”, l’Istituto d’Istruzione Superiore “A. Di Rocco” e il Liceo Classico Paritario “P. Mignosi”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *